Collettori di scarico arroventati di un motore 4 tempi sportivo.

Modificare o sostituire l'impianto di scarico per migliorare le prestazioni di una moto

Sostituire il silenziatore originale è una delle prime modifiche che si prendono in considerazione quando si vuole personalizzare una moto.

In realtà è noto che la sostituzione dello scarico difficilmente aumenta le prestazioni. Tipicamente, un terminale più libero offre una minore resistenza all'espulsione dei gas di scarico. Questa caratteristica ottiene l'effetto di spostare il rendimento e la coppia del motore a regimi più alti, ma il prezzo da pagare è uno svuotamento dei regimi più bassi. per questo motivo non sempre è una operazione consigliabile. Offre indubbi vantaggi su piccole cilindrate pluri frazionate, dove la potenza e coppia massime vengono espresse ad alti regimi (chi di voi non apprezzato almeno una volta l'urlo di una yamaha R6 a 16mila giri?), ma diventa davvero un disagio su un grosso bicilindrico (penso alle BMW GS 1100-1200) dove il bello della erogazione è proprio nei bassi coppiosi, mentre ad alti giri (se di giri alti si può parlare) non c'è più molto da spremere (si discostano leggermente da questa impostazione le ultime versioni LC, decisamente più pepate agli alti).

Volendo giocare con la marmitta, ho deciso da fare da me per vedere se riuscivo ad avere un timbro personale senza modificare il look originale, ne essere troppo rumoroso.

Ovviamente mi interessavano più le prestazioni del look, anche se un terminale non offre grandi margini di miglioramento.

Ecco la descrizione della modifica riassunta in un video.

modifica del silenziatore originale