Regolatore elettronico della pompa benzina

Come risolvere i problemi di alimentazione di una moto a iniezione elettronica (regolatore elettronico)

Nella gestione dell'erogazione della benzina in una moto BMW di ultima generazione, ci sono almeno 3 stadi importanti ubicati nel serbatoio: la pompa, il filtro carburante e il regolatore elettronico della portata.

Questi 3 componenti sono fondamentali e se affetti da malfunzionamenti possono generare una serie di problemi tipici, dal minimo irregolare, ai consumi aumentati fino all'impossibilità di avviamento o il restare improvvisamente e imprevedibilmente a piedi.

Naturalmente ho avuto il "piacere" di sperimentare tutte queste "avventure" e ho deciso di fare da me come al solito, sistemando i problemi una volta per tutte.

 

Il regolatore elettronico di mandata

Questo componente una volta non era presente. Si trova esternamente al serbatoio, vicino all'uscita del tubo di mandata. Riceve 3 cavi: 2 per i 12v e uno di regolazione dalla centralina, e pilota direttamente la girante della pompa attraverso 2 cavi di alimentazione

A quanto ho appreso, per allungare la vita del filtro benzina (che ora è considerato lifetime e non viene neanche dato come ricambio a parte), è stato eliminato il ricircolo del carburante (ossia non c'è più un ritorno della benzina non utilizzata dagli iniettori, c'è solo la tubazione di mandata).

Questa strategia di alimentazione ha richiesto che ci fosse una regolazione del livello di mandata della pompa per evitare di farla lavorare sempre al massimo delle sue possibilità, accorciandone la vita.

Sulla mia moto i primi sintomi di malfunzionamento cominciarono a manifestarsi poco prima dei 40mila km.

Da un po' di tempo il minimo era diventato zoppicante e i consumi erano aumentati, ma  pensavo fossero conseguenze di alcune modifiche meccaniche ancora da perfezionare (cambio alberi a cammes, rimappatura della centralina ecc...)

Un bel giorno il motore si è spento mentre andavo e non è più ripatito.

Mentre spingevo sconsolato 180kg di moto verso casa, sotto un bel sole di aprile, mi resi conto che probabilmente ero stato vittima anche io dalla temuta moria dei regolatori elettoronici BMW (una vera iattura sulle prime serie dei 1200).

Le conferme di questa ipotesi sono arrivate molto presto.

Regolatore elettronico della pompa smontato (bisogna svitare due viti torx da 2) e smantellato

Come mi aspettavo si è bruciato.... inequivocabilmente!

Eccolo disassemblato completamente, si può notare che è un banale regolatore di tensione, che alza o abbassa la tensione di alimentazione della pompa e di conseguenza la mandata di benzina in base al carico di iniezione

In attesa del pezzo nuovo (130€) ho recuperato i connettori dal regolatore rotto per fare un by-pass. La moto funziona lo stesso, ma la pompa lavora sempre alla massima portata. Va bene per tornare a casa, non per girarci sempre! D'ora in poi però lo porto sempre dietro... prendete nota, autocostruirlo è facile e non costa nulla!

Dopo pochi giorni è arrivato il regolatore nuovo. La diversa posizione dei cavi fa capire che è cambiato il layout del circuito interno. E' stato riprogettato!

altre differenze: il corpo è smaltato di nero e il codice del ricambio è nuovo. Speriamo che la nuova serie sia più affidabile delle precedenti. In ogni caso ho sempre il by-pass di emergenza per non restare più a piedi!

Conclusioni

Col nuovo regolatore la moto è ripartita.

Purtroppo i miei problemi non erano finiti, il minimo era ancora irregolare e i consumi restavano più alti del dovuto.

Bisognava verificare le condizioni della pompa vera e propria e del filtro della benzina.

Questa parte è discussa nella sezione pompa benzina 2